Blog: http://ItaliaDomani.ilcannocchiale.it

La riforma della giustizia.

la riforma della giustizia può essere ottenuta solo affrontandola contemporaneamente su più campi.

La Riforma legislativa.
Abbiamo tante di quelle leggi che è pressochè impossibile osservarle tutte. Il caos più completo.
Ma non abbiamo un codice edile che cerchi di anticipare, in fase di costruzione di un edificio, le lite condominiali così copme non abbiamo un preciso e ferreo codice condominiale.
All'estero le cause per fatti di condominio proprio non esistono e gli amministratori sono usualmente i notai, persone che di professione fanno gli arbitri.
Quanta percentuale di cause civili in meno? Il 5%, il 10% ?

All'estero le assicurazioni hanno forme di obbligo e di assistenza per accertare i danni, da noi se ne fregano, male che vada aumentano il premio e buonanotte. Quante cause in meno?

All'estero il giudice di pace (o equivalente) è fornito di macchina con un vigile urbano come autista.
Pensate ad una lite di confine agricoli fatta solo per puntiglio. La sicurezza che arrivi in loco un giudice, un vigile urbano ed il tecnico comunale con la mappa servirebbe a scoraggiare simili atteggiamenti. ma anche le liti fra vicini, fatte sempre per puntiglio. Quante cause in meno?

Il processo penale.
Negli altri stati si viene giudicati da un collegio di tre o cinque magistrati. Non è previsto l'Appello.
Saranno stati ubriachi tutti e 3 o 5 i magistrati?
Se non escono elementi nuovi nessuna revisione del processo. Punto.

Non solo. Ma il messaggio è:
Non la fai franca per decorrenza dei termini o prescrizione ti conviene quindi confessare, fare la lagrimuccia del pentito e sperare nel minimo della pena da scontare in un carcere di minima sicurezza dove si sta un pò più comodi.

E sopratutto chi a che fare con la giustizia ha la residenza giuridica presso il suo avvocato. Verrà cercato o convocato con e-mail, sms, o telefonata presso il suo avvocato. Punto.

E gli avvocati non possono rimandare una causa perchè ne hanno un altro. Non esiste proprio.
Ed infatti sono tutti consociati in uno studio.

Lo stesso per i PM che spesso lavorano fianco a fianco per potersi sostituire vicendevolemente....e non perdere la memoria precessuale in caso di attentati.

E le carceri?
Di massima e minima sicurezza. Nelle carceri di minima sicurezza vengono trasferiti i detenuti che con buona condotta hanno scontato il 75% della pena. Una guardia ogni 10 detenuti.
La notte una guardia ogni 50....pensate che uno dopo 7.5 di galera con un fine pena di 2.5 anni evada? Non evade, non gli conviene, ma noi risparmiamo sulle spese di gestione.

Massima sicurezza? Deve proprio essere massima e basta.

In linea di massima è il mio pensiero...































Pubblicato il 22/11/2009 alle 18.2 nella rubrica diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web